Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 4 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Osteoporosi e bisfosfonati
#1
Gentile Dottoressa,

ho 52 anni e in cura per tiroidite di Hashimoto dal 2007. Attualmente assumo tiroxina 100 per 5 gg e 75 per 2. In menopausa da dicembre 2009. Nel marzo 2011 l'esito della MOC è stato: osteopenia moderata a livello vertebrale e osteopenia lieve a livello femorale. Da quella data assumo 1 pastiglia al giorno di calcio e vitamina D3. Nel marzo 2014 l'esito della MOC è stato: osteopenia moderata a livello femorale e osteoporosi a livello vertebrale con un T-score totale di -2,9 e Z-score di -2,1. Mi è stato consigliato: continuare con il calcio e vitamina D3 1 pastiglia al giorno + 1 fiala di sola vitamina D3 da 25.000 U.l./2,5 al mese + 1 pastiglia al mese di ibandronato (bisfosfanato). Ho dei forti dubbi sull'assunzione dei bisfosfonati e, a questo punto, anche sul dosaggio di tiroxina. Il medico non vede relazione tra tiroxina e osteoporosi perchè dice che tiroxina è semplicemente un sostitutivo. Io penso che prima di assumere bisfosfonati sarebbe opportuno fare ricerche più approfondite e valutare meglio le cause. La ringrazio fin da ora per la disponibilità e la pazienza, spero di non essere stata troppo confusa.
Cita messaggio
#2
Gentile Barbara,
innanzi tutto la tiroxina va assunta, se prescritta per l'ipoparatiroidismo. Gli ormoni tiroidei causano problemi ossei solo se assunti a dosaggi alti, cosa che avviene nei casi di carcinoma tiroideo operato (che NON è il suo caso). Per i bisfosfonati opterei per molecole più attive, come risedronato ed alendronato.
Continuare con la vitamina D.

Cordialmente, Prof.ssa Maria Luisa Brandi
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)